Maria e spiritualità mariana

Nostro Signore, come ci dice la Sacra Scrittura “è nato da Maria Vergine”. I dogmi dei primi sette Concili, essendo l’espressione della Chiesa indivisa, sono universalmente riconosciuti. La Chiesa Cristiana Anglo Cattolica accetta, pur provenienti dopo i sette concili, le definizioni dogmatiche dell’Immacolata e dell’Assunzione, ma non sono ritenute obbligatorie. La Chiesa Cristiana Anglo Cattolica lascia liberi i propri membri di seguire o non seguire le spiritualità mariane. Riconosciamo come Chiesa il culto della Vergine Maria e dei Santi. Teniamo a precisare che la Chiesa Cristiana Anglo Cattolica crede che la spiritualità mariana sia una questione di fede individuale d’ognuno. Quindi, le preghiere a Maria non sono centrali per la nostra fede o essenziali, però esse non sono nemmeno contrarie sia alla nostra spiritualità, dottrina e cristianità. La spiritualità mariana, con tutte le preghiere rivolte a Maria, fanno parte della lunga tradizione popolare della Chiesa. Maria non è al centro della nostra predicazione, perché siamo centrati verso il messaggio evangelico di Cristo, però non si escludono le predicazioni mariane. Riconosciamo a Maria il ruolo di Madre della Chiesa e Madre delle Divine Grazie, perché Maria è “la Madre di Nostro Signore Gesù Cristo”. Quindi, riconosciamo Maria come nostra Madre, ma gli riconosciamo sempre un ruolo minore nella redenzione del Popolo di Dio.