DAL RITO DELLA CHIESA CRISTIANA ANGLO CATTOLICA IN ITALIA

Mercoledì della III Settimana di Quaresima

COLLETTA
Dio Padre della vita, aiutaci a vincere con la tua grazia qualunque cosa ci preme verso il basso. Allontana il tuo popolo dal male, proteggi la tua Chiesa Santa e Universale da coloro che vogliono distruggerla e guida noi tuoi ministri con i tuoi insegnamenti. Te lo chiediamo per il nostro Signore Gesù Cristo, che con te e lo Spirito Santo vive e regna, ora e per sempre. Amen

SALMO 81
PRIMA LETTURA: Geremia 2:4-13

Dal Vangelo secondo l’Apostolo Giovanni

Quando ormai si era a metà della festa, Gesù salì al tempio e vi insegnava. I Giudei ne erano stupiti e dicevano: «Come mai costui conosce le Scritture, senza avere studiato?». Gesù rispose: «La mia dottrina non è mia, ma di colui che mi ha mandato. Chi vuol fare la sua volontà, conoscerà se questa dottrina viene da Dio, o se io parlo da me stesso. Chi parla da se stesso, cerca la propria gloria; ma chi cerca la gloria di colui che l’ha mandato è veritiero, e in lui non c’è ingiustizia. Non è stato forse Mosè a darvi la Legge? Eppure nessuno di voi osserva la Legge! Perché cercate di uccidermi?». Rispose la folla: «Tu hai un demonio! Chi cerca di ucciderti?». Rispose Gesù: «Un’opera sola ho compiuto, e tutti ne siete stupiti. Mosè vi ha dato la circoncisione – non che essa venga da Mosè, ma dai patriarchi – e voi circoncidete un uomo anche di sabato. Ora se un uomo riceve la circoncisione di sabato perché non sia trasgredita la Legge di Mosè, voi vi sdegnate contro di me perché ho guarito interamente un uomo di sabato? Non giudicate secondo le apparenze, ma giudicate con giusto giudizio!». Intanto alcuni di Gerusalemme dicevano: «Non è costui quello che cercano di uccidere? Ecco, egli parla liberamente, e non gli dicono niente. Che forse i capi abbiano riconosciuto davvero che egli è il Cristo? Ma costui sappiamo di dov’è; il Cristo invece, quando verrà, nessuno saprà di dove sia». Gesù allora, mentre insegnava nel tempio, esclamò: «Certo, voi mi conoscete e sapete di dove sono. Eppure io non sono venuto da me e chi mi ha mandato è veritiero, e voi non lo conoscete. Io però lo conosco, perché vengo da lui ed egli mi ha mandato». Allora cercarono di arrestarlo, ma nessuno riuscì a mettergli le mani addosso, perché non era ancora giunta la sua ora. Molti della folla invece credettero in lui, e dicevano: «Il Cristo, quando verrà, potrà fare segni più grandi di quelli che ha fatto costui?». Nell’ultimo giorno, il grande giorno della festa, Gesù levatosi in piedi esclamò ad alta voce: «Chi ha sete venga a me e beva chi crede in me; come dice la Scrittura: fiumi di acqua viva sgorgheranno dal suo seno». Questo egli disse riferendosi allo Spirito che avrebbero ricevuto i credenti in lui: infatti non c’era ancora lo Spirito, perché Gesù non era stato ancora glorificato.

PREGHIERA SOPRA I DONI
Eterno Padre, accetta e benedici questi doni offerti dalla tua Chiesa e dal tuo popolo come segno di fedeltà e ringraziamento per la tua immensa bontà e misericordia verso di noi. Per Cristo nostro Signore. Amen

PREFAZIO DELLA QUARESIMA (Pag. 76)

LA PREGHIERA DOPO LA COMUNIONE
Eterno Padre, grazie per il cibo della vita e della parola di salvezza data al tuo popolo. Ti ringraziamo per la tua bontà e misericordia. Ti preghiamo Padre, guidaci in questi giorni di preparazione e aiutaci a vivere il Vangelo attraverso Cristo nostro Signore. Amen